Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_tokyo

"Kiseki – Trajectories". Incontro con la coreografa Giorgia Nardin

Data:

27/02/2018


"Kiseki – Trajectories" è un programma di scambio dedicato alla danza tra The Saison Foundation (Giappone), il Comune di Bassano del Grappa (Italia) e la briqueterie – Centre de développement coréographique du Val-de-Marne. L’italiana Giorgia Nardin e la francese Satchie Noro svolgono una residenza in Giappone nel febbraio 2018, nel corso della quale collaborano con il coreografo giapponese Iwabuchi Teita. Nel corso di questo incontro parlano dei loro lavori precedenti e si confrontano sulle esperienze sviluppate nel corso della residenza. Il programma proseguirà con una residenza in Italia ad agosto e in Francia a settembre di quest’anno.

Per prenotare, si prega di inviare una mail in giapponese o in inglese a kiseki2018@saison.or.jp indicando in oggetto “27 February Public Program” e inserendo le seguenti informazioni: 1. Nome 2. Professione 3. Numero totale dei partecipanti 4. Informazioni di contatto 5. Come avete saputo di questo evento?

Evento organizzato da Saison Foundation e Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con Yokohama Red Brick Warehouse Number 1, Agency for Cultural Affairs – Government of Japan, Casa della Danza di Bassano del Grappa, la briqueterie – Centre de développement coréographique du Val-de-Marne, MAC VAL – Musée d’art contemporain du Val-de-Marne.

***

Giorgia Nardin è una coreografa e performer indipendente. Con un background in studi classici e un BA in Arti Performative presso la Northern School of Contemporary Dance, crea spettacoli solisti o di gruppo per spazi teatrali, gallerie e musei.
Inizia a lavorare come autrice nel 2010 in collaborazione con Marco D'agostin e Francesca Foscarini, assieme ai quali crea Spic&Span, lavoro vincitore della menzione speciale a Premio Scenario 2011. Il suo primo solo, Dolly, che tratta le molteplici icone legate al corpo femminile, è vincitore di molteplici riconoscimenti e viene presentato in numerosi contesti italiani ed europei (Edinburgh Fringe, Interplay Torino, Festival Mess Sarajevo). All dressed up with nowhere to go è primo tra 20 lavori selezionati dal Network Aerowaves 2015. Il lavoro attualmente circuita a livello nazionale e internazionale (GenderBender Bologna, Bmotion Danza, Mercat de les Flors, FIDCU Uruguay). Nel 2014 crea Celebration, performance di durata per spazi museali creata su Olivia Jacquet, una giovane donna che ha deciso di tatuare tutto il proprio corpo. Il lavoro debutta al Museo Rèina Sofia (Madrid) come parte del progetto Performing Gender.
Dal 2014 Giorgia collabora come interprete per Moreno Solinas e Igor Urzelai e nel 2015 crea How to achieve fulfilling intercourse, spettacolo corale per gli studenti della prestigiosa Amsterdamse Hoogeschool voor de Kunsten.
È inoltre la prima artista italiana a diventare coreografa residente presso il K3 – Zentrum fur Choreographie Hamburg (Kampnagel) per l'anno 2015/16, all' interno del quale crea Season, il suo ultimo lavoro.
Nel 2016 è una delle artiste invitate dal CSC Centro per la Scena Contemporanea (tra le altre Yasmeen Godder, Yoko Higashino, Melanie Demers) a comporre un lavoro ispirato allo Stabat Mater. La creazione vedrà protagoniste un gruppo di donne affette dal morbo di Parkinson e verrà presentato all'interno di Bmotion Festival 2016.
Parallelamente al proprio lavoro coreografico, è docente associata al Balletto di Roma, dove tiene periodicamente training di release technique ed elementi di composizione coreografica.
Partecipa e ha partecipato a numerosi progetti europei, tra cui: Choreoroam Europe, Performing Gender, B Project (che l'ha condotta a danzare alla National Gallery di Londra) e Pivot Dance.

Il lavoro di Giorgia Nardin è prodotto e sostenuto sostenuto da: Associazione Culturale VAN, CSC Centro per la Scena Contemporanea, Tanzhaus Zurich, La Briqueterie - Centre de développement chorégraphique du Val de Marne (Paris), Dansateliers (Rotterdam), Graner/Mercat de les Flors (Barcelona), D.ID Dance Identity (Pinkafeld), INTEATRO Residenze – Polverigi, K3 Zentrum fur Choreographie – Tanzplan Hamburg, The Place (London), Nederlandse Dansdagen.

 

Informazioni

Data: Mar 27 Feb 2018

Orario: Dalle 18:30 alle 20:00

Organizzato da : 公益財団法人セゾン文化財団、イタリア文化会館

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, Auditorium Umberto Agnelli

1087