Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Almoraima in concerto

Data:

21/09/2018


Almoraima in concerto

Lo spettacolo nasce dall’incontro tra i chitarristi Massimiliano Almoraima, autore delle musiche e testi, e Conrado Gmeiner. Artisti di diversa estrazione provenienti da Italia, Brasile, Cuba e Giappone celebrano un inno al Mediterraneo, mettendo in comunicazione le loro esperienze in un dialogo tra musiche mediterranee, latino-americane e orientali, dal flamenco spagnolo alla guajira cubana, accompagnati da danze in stile flamenco.

*

A breve sarà possibile prenotare.
Per informazioni rivolgersi a Istituto Italiano di Cultura eventi.iictokyo@esteri.it Tel. 03-3264-6011 (int. 24, 29, 13).

 

Massimiliano Almoraima: chitarra flamenco

Rachele Andrioli: voce

Pavel Molina: basso elettrico

Conrado Gmeiner: chitarra flamenco

Teru Tsujikawa: danza e percussioni 

 

Almoraima è un progetto italiano di world music che fonde nelle sue composizioni originali sonorità flamenco e musica latino-americana.

Il gruppo ruota intorno al chitarrista Massimiliano Almoraima, autore delle musiche e dei testi, e si avvale della voce salentina di Rachele Andrioli, che apre il canto tradizionale della sua terra di origine a nuove influenze multiculturali.

Al basso elettrico Pavel Molina, musicista italo-cubano che per diversi anni è stato il bassista dell'Orchestra Los Van Van e discepolo di Orlando López Cachao, del gruppo Buena Vista Social Club.

Conrado Gmainer è un chitarrista, percussionista e compositore di origini brasiliane specializzato in flamenco.

Teru Tsujikawa, ballerina, docente e direttrice della scuola di danza “Estudios por Dios”, collabora attualmente con la compagnia spagnola di Manuel Vallejo. 

 

 

Informazioni

Data: Ven 21 Set 2018

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : イタリア文化会館

In collaborazione con : Puglia Sounds & Animamundi

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, Auditorium Umberto Agnelli

1147