Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

"Last Words". Ensemble Arcipelago in concerto

Data:

15/12/2018


L’Ensemble Arcipelago è un progetto che va oltre i confini della musica, verso un ideale di connessioni artistiche e culturali. Il nome stesso – che richiama la morfologia del Giappone e, in parte, dell’Italia – si riferisce a territori lontani ma connessi, una rete di culture, idee e creazione basate su un continuo scambio.

L’Ensemble Arcipelago, che con questo concerto è al suo debutto assoluto, diretto dal compositore Valerio Sannicandro e con la partecipazione speciale della cantante Noh Aoki Ryoko, dopo un prologo affidato a un brano ormai classico di Luciano Berio esegue lavori tra i più recenti, molti in prima esecuzione, di alcuni fra i migliori compositori italiani e giapponesi di oggi, da Federico Gardella a Baba Noriko, Fukui Tomoko e lo stesso Sannicandro.

Ponti e percorsi immaginari, unendo tradizioni e prassi esecutive diverse, disegnano una stimolante mappa della musica di oggi.

*

Per prenotare cliccare QUI.

Per informazioni scrivere a eventi.iictokyo@esteri.it

*

Programma

Prologo

Luciano Berio, Sequenza V (1966), per trombone solo [ca. 7’]

 

Prima parte

Baba Noriko, Hagoromo Suite (2017), per voce Noh e quartetto d’archi [ca. 10’]

Valerio Sannicandro, Last Words (2018), per voce Noh e quattro archi spazializzati – Prima esecuzione mondiale [ca. 10’]

 

Seconda parte

Federico Gardella, Nebbiae (2009), per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello – Prima esecuzione giapponese [ca. 10’]

Fukui Tomoko, Sinfonia concertante da camera II, per ottavino, trombone, violino e pianoforte [ca. 8’]

Valerio Sannicandro, Odi di Levante (2008), per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte – Prima esecuzione giapponese [ca. 11’]

*

Ensemble Arcipelago

Valerio Sannicandro, direzione

Aoki Ryoko, canto Noh 

Taku Jun.ichiro, flauto 

Kikuchi Hideo, clarinetto 

Murata Kosei, trombone 

Nakamura Kazue, pianoforte 

Henmi Yasutaka, violino 

Kamei Yoshu, violino 

Yasuda Takahiro, viola 

Tai Tomoki, violoncello 

*

Baba Noriko

Nata nel 1972, ha studiato composizione, acustica, analisi, orchestrazione ed etnomusicologia presso la Tokyo National University of Fine Arts and Music e il Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Parigi, e computer music all’IRCAM di Parigi. Ha vinto diversi premi di composizione tra i quali il Primo Premio al Takefu International Festival e una residenza d’artista alla Villa Kujoyama di Kyoto. I suoi lavori sono stati eseguiti in numerosi festival internazionali tra i quali la Biennale Musica di Venezia.

 

Fukui Tomoko

Suoi lavori sono stati eseguiti presso i Ferienkurse di Darmstadt, Berlin MaerzMusik, ArsMusica, la Biennale di Venezia, i festival internazionali di Melbourne, Takefu, Akiyoshi Dai, Hong Kong, Seul. È stata selezionata ai premi di composizione della International Society for Contemporary Music (ISCM) di Hong Kong (2002), Croazia (2005), Austria e Slovacchia (2013). Suoi lavori sono stati eseguiti dal Quartetto Arditti, dal Klangforum Wien, dal SWR Vokalensemble Stuttgar, l’Ensemble Recherche e altri. È anche attiva come organizzatrice di concerti ed eventi con il gruppo next mushroom promotion.

 

Federico Gardella

Nato nel 1979, si è diplomato in pianoforte al Conservatorio di Milano e si è perfezionato in composizione all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e all’Accademia Musicale Chigiana di Siena. È stato compositore in residenza alla Fondation Royaumont (Francia) e Fellow in Music presso la American Academy in Rome. Nel 2012 ha vinto il Primo Premio al Toru Takemitsu Composition Award (Tokyo) e nel 2014 gli è stato assegnato il Primo Speciale “Una Vita nella Musica - Giovani” al Teatro La Fenice di Venezia. I suoi lavori sono pubblicati dalle Edizioni Suvini-Zerboni di Milano.

 

Valerio Sannicandro

Nato in Italia nel 1971, dopo essersi diplomato in viola e composizione si trasferisce in Germania dove si perfeziona in composizione con York Höller e Hans Zender, in direzione d’orchestra con Peter Eötvös e dove ottiene un dottorato di ricerca in Musicologia. Vincitore di diversi concorsi di composizione in Germania e in Italia, è stato compositore in residenza presso la Villa Kujoyama di Kyoto ed è Associated Fellow presso la American Academy di Roma. Tra le sue composizioni più recenti si segnalano Finis terrae (2016) per cinque voci, viola e live electronics, Ius Lucis (2006/2007) per due ensemble in due sale da concerto e Forces Motrices (2010) per orchestra e live electronics. Ha pubblicato due CD, Chamber Music (Telos, 2006) e Ius Lucis (Wergo, 2011). I suoi lavori sono pubblicati dalle Edizioni Suvini-Zerboni di Milano.

 

Informazioni

Data: Sab 15 Dic 2018

Orario: Alle 16:00

Organizzato da : イタリア文化会館

In collaborazione con : Edizioni Suvini-Zerboni, Paradise Air

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura, Auditorium "Umberto Agnelli"

1183