Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Concerto per Ennio Morricone

Data:

29/07/2020


Concerto per Ennio Morricone

In queste settimane il mondo intero sta commemorando la figura del Maestro Ennio Morricone, scomparso il 6 luglio scorso all’età di 91 anni. Principalmente noto come l’autore di indimenticabili colonne sonore per i film di Sergio Leone, Pier Paolo Pasolini, Giuseppe Tornatore, Brian De Palma, Quentin Tarantino e moltissimi altri, Morricone lascia un’opera ricchissima e poliedrica, spaziante dal pop alla più avanzata sperimentazione sonora restando sempre coerente e riconoscibile.

L’Istituto Italiano di Cultura rende omaggio alla memoria di questo straordinario artista con la diretta Facebook e Instagram di un raccolto recital in piano solo di Federico Iacobucci, pianista, compositore e direttore d’orchestra residente a Tokyo, che da studente di Conservatorio ebbe anche la fortuna di conoscere personalmente il Maestro.

Il concerto avrà inizio alle ore 19:00, per assistere via Facebook cliccare QUI, per assistere via Instagram collegarsi al profilo dell'Istituto @iic_tokyo cliccando il tasto segui. Il concerto sarà visibile nella sezione stories.
Per informazioni scrivere a eventi.iictokyo@esteri.it

 

 Il concerto è tutt'ora disponibile, per assistere cliccare QUI.

 

Programma

Mission
  Falls
  Gabriel’s Oboe

Il buono, il brutto, il cattivo
Per un pugno di dollari
Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto
Giù la testa
C’era una volta il West

Once upon a time in America
  Deborah’s Theme
  Once Upon A Time In America

La leggenda del pianista sull'oceano
  Playing Love

Sacco e Vanzetti
  Here’s To You

Nuovo Cinema Paradiso
  Nuovo Cinema Paradiso
  Childhood and Manhood
  Love Theme


Federico Iacobucci
, nato a Roma il 13 ottobre 1975, è un pianista, compositore e direttore di coro italiano.
Ha sviluppato sin da giovanissimo un profondo interesse per la musica nei suoi vari linguaggi e forme di espressione, affiancando allo studio del pianoforte classico quello del jazz. Ha seguito corsi di pianoforte, armonia e improvvisazione presso il Saint Louis Music College di Roma, rispettivamente con Stefano Sabatini, Bruno Tommaso e Javier Girotto.
In seguito, ha completato la propria formazione accademica diplomandosi in Composizione col massimo dei voti e la lode e in Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma. I suoi interessi e competenze musicali spaziano dal Canto Gregoriano e la polifonia rinascimentale fino alla musica contemporanea.
Nel 2001 il Fondo Moravia gli ha commissionato le musiche per il Premio Alberto Moravia 2001 tenutosi presso il Teatro Valle di Roma, dove ha diretto ed eseguito le proprie composizioni al fianco di Piera Degli Esposti, Alberto Rossatti e Serena Dandini. Nel corso degli anni ha coltivato la passione per il teatro e la musica applicata all’audiovisivo collaborando a varie produzioni ricoprendo anche incarichi professionali, come la messa in scena de La bella verità di Niccolò Piccinni per la regia di Renzo Aronica, nel ruolo di maestro concertatore ed esecutore al clavicembalo. È stato inoltre direttore del Coro Polifonico della chiesa di San Bellarmino nel quartiere Parioli di Roma. Trasferitosi in Giappone, ha tenuto nel 2010 un seminario sulla musica elettroacustica del novecento presso la Yokohama City University, tenutosi nel corso delle lezioni tematiche rivolte agli studenti della facoltà di Fisica. Ha all'attivo diversi lavori, composti e orchestrati per svariati tipi di ensemble, dal trio jazz al pop-rock, fino all'orchestra sinfonica.
Dal 2009 vive a Tokyo, dedicandosi all’insegnamento della musica e all’attività professionale come pianista e compositore e dove ha contribuito, grazie alle sue competenze nel campo del design e dell’acustica applicata all’architettura, alla realizzazione del progetto di un locale adibito a ospitare concerti ed eventi a Omiya, nella provincia di Saitama.
Dal 2018 insegna pianoforte classico, jazz e teoria presso la And Vision International Music School di Tokyo. 
Nel 2017 ha tenuto una lecture sulla sua Muography Symphony, composizione di largo respiro per orchestra, presso l’Ambasciata di Francia a Tokyo in occasione dell’annuale Muographers General Assembly e nel 2018 presso il Tama Art University Museum in occasione della mostra Answer from the Universe.
Nel 2018 la sua Muography Symphony viene eseguita nell’auditorium Umberto Agnelli dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo e nel 2020 a Osaka, presso la Symphony Hall.


Ricordo del Maestro Ennio Morricone
, di Federico Iacobucci.
Ho conosciuto Ennio Morricone durante gli anni del Conservatorio a Roma. Non era raro incontrarlo ai saggi di fine anno di composizione nella Sala Accademica di Santa Cecilia. Era sempre molto curioso e attento alle nuove leve. In un’occasione particolare lo incontrai per un’intervista. All’epoca, io e altri miei compagni di studio facevamo un giornalino chiamato Cluster, dedicato agli studenti e agli insegnanti del Conservatorio. Ci ospitò a casa sua, in un bellissimo e ampio salone, proprio affacciato su Piazza Venezia. Di lui ebbi subito l’impressione di una persona molto cordiale e modestissima oltre che colta, acuta e piena di vitalità e inventiva musicale. Alla fine fu una lunga e piacevole chiacchierata dove, tra i vari aneddoti sulla sua carriera, ci spiegò, sedendosi al pianoforte, il suo approccio alla composizione. Ci disse che c’era un profondo legame tra la sua musica “assoluta” e quella per il cinema e la musica leggera. Molte delle sue sperimentazioni nel primo campo si possono ritrovare rielaborate e filtrate, certo semplificate per un pubblico più vasto ed eterogeneo, nell’altro. Il suo segreto era adottare gli stessi metodi ma con un approccio sempre differente e adattato alle diverse situazioni, come due strade parallele, in continua osmosi reciproca, che hanno confini ben distinti ma mai in contrasto tra loro.

Grazie Maestro, sei stato veramente una guida e ispirazione per noi giovani compositori romani. Ci mancherà la tua presenza mite e sincera, ma la tua musica sarà sempre con noi.

Informazioni

Data: Da Mer 29 Lug 2020 a Dom 9 Ago 2020

Ingresso : Libero


Luogo:

Il concerto è trasmesso via Facebook e Instagram

1330