Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Duo Cristofoli Takahashi - Recital italiano

Data:

18/10/2021


Duo Cristofoli  Takahashi - Recital italiano

La tromba classica nel repertorio Italiano dall'800 ad oggi.
Dalle celebri arie di Verdi arrangiate da JB Arban ai contemporanei Biscione e Gatto, il programma segue l'evoluzione dello strumento dalla cornetta alla tromba moderna, con una sorpresa del compositore Ito Yasuhide per flicorno e pianoforte.
Il concerto fa parte delle iniziative organizzate nell'ambito della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo.

Programma:
Federico Biscione, Sonatina giocattolo
Arban,J.-B., Variazioni su temi della "Norma" di Vincenzo Bellini
Domenico Scarlatti, Sonata in mi maggiore K.380
Arban,J.-B., Variazioni su un tema di "Don Carlos" di Giuseppe Verdi

Intervallo

Claudio Cimpanelli, Aestatis Fulgor
Liszt, dai "Grandes études de Paganini", Étude S.140 No.3 in sol diesis minore (Piano Solo)
Marco Gatto, Tre frammenti Metrici
Yasuhide Ito, Azzurra aria


Per prenotare, cliccare QUI.
Per informazioni scrivere a eventi.iictokyo@esteri.it


Ottaviano Cristofoli
 è Tromba solista della Japan Philharmonic Orchestra di Tokyo.
Inizia lo studio della tromba con il Prof. Fabiano Cudiz e si diploma nel 2004 preso il Conservatorio J.Tomadini di Udine, città dove è nato nel 1986. Subito dopo il diploma entra a far parte dell'Orchestra Giovanile Italiana presso la Scuola di musica di Fiesole.
Nel 2008 si trasferisce in Giappone per far parte della Hyogo Performing Art Center Orchestra di Kobe, di cui è direttore artistico Sado Yutaka. Nel 2009 è tromba solista della Japan Philharmonic Orchestra sotto la direzione artistica di Alexander Lazarev. Come prima tromba é stato ospite di numerose orchestre, fra le quali l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l'Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, quelle del Teatro Carlo Felice di Genova, del Teatro San Carlo di Napoli, del Teatro La Fenice, l'Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma, l'Orchestra filarmonica di Seoul, Kanazawa Orchestra Ensemble. Esce nel 2015 Fulgor,il suo primo CD in collaborazione con la pianista Martina Frezzotti, contenente musiche inedite e a lui dedicate di G. Testoni, A. Lucchetti, A. Cara, M. Gatto, C. Cimpanelli, F. Biscione. 
Nel 2015 ha eseguito la prima mondiale del concerto per tromba e orchestra Tokyo Suite a lui dedicato dal compositore Gabriele Roberto su commissione della Japan Philharmonic Orchestra.
Dal 2016 è membro del gruppo di ottoni giapponesi Samurai brass, gruppo crossover con i più influenti ottoni orchestrali e jazz giapponesi. Nel 2018 esce Azzurra. The Italian Recital, registrato con la pianista Takahashi Doremi per l'etichetta Nippon Acoustic Records. Dal 2019 è direttore artistico del progetto Music System Italia / Giappone. Nel 2015 fonda, insieme al prof. Flavio Parisi e al prof. Shinji Yamamoto il Fogolâr Furlan di Tokyo di cui è segretario.


Takahashi Doremi inizia a 4 anni lo studio del pianoforte, a 5 del violino. Nel 2012 partecipa alla prima esecuzione mondiale da parte della Japan Philharmonic Orchestra della Sinfonia Ihatov di Tomita Isao, la trasposizione in musica del mondo di Miyazawa Kenji. Successivamente collabora con Tomita come guest pianist. Appare nel programma musicale Daimei no nai ongakukai, della rete televisiva Asahi. Partecipa, sempre come pianista, all'esecuzione del Dr. Coppelius, con cui Tomita conclude la sua carriera.
Fa parte della New Japan Philharmonic World Dream Orchestra di Joe Hisaishi, con cui partecipa a numerose tournée in Giappone e paesi asiatici. Fa parte come pianista anche della Japan Philarmonic Orchestra e della New Japan Philarmonic Orchestra.
Si esibisce spesso con fiati, come il trombettistaAndre Henry, Ottaviano Cristofoli ed altri, riscuotendo per questo vasti riconoscimenti in Giappone e all’estero. 
Come solista si è costruita un solido repertorio che comprende Bach, Scarlatti ed altri compositori che culmina nel suo primo album solista nel 2018.
Ha studiato presso il Tokyo College of Music sotto la guida di docenti di primo piano, diplomandosi in pianoforte nel 2012.

N.B. A causa delle misure restrittive volte a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, l'ingresso potrebbe essere contingentato. Si prega di collaborare al rilevamento della temperatura corporea, alla disinfezione delle mani, di indossare sempre la mascherina e di rispettare sempre una distanza interpersonale di almeno un metro.
Tutti coloro che accusano sintomi riconducibili anche solo ad un semplice raffreddore o influenza sono pregati di cancellare la prenotazione. Alle persone a cui verrà rilevata una temperatura superiore a 37,5 gradi non sarà consentito l'ingresso.

 

 

Informazioni

Data: Lun 18 Ott 2021

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Tokyo

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, Auditorium Umberto Agnelli

1392